Alimentazione e fertilità

Se sei arrivata a leggere questo articolo probabilmente stai pensando che si sta avvicinando il momento giusto per accogliere una nuova vita e allargare la vostra famiglia, davvero una bellissima decisione!

 

Dal momento in cui inizi a pensare di volere un bambino è importante che tu abbia un occhio di riguardo ancora maggiore rispetto a quello che già hai nel prenderti cura della tua salute: è il momento migliore per rinforzare o iniziare ad avere comportamenti più sani che saranno utili a te nel periodo della gravidanza e poi alla salute del tuo bambino. Tutto ciò ti permetterà di avere anche una gravidanza più serena!

 

Tra gli aspetti da tenere in considerazione anche in questo periodo c’è l’alimentazione. Come saprai, uno degli aspetti di cui mi occupo maggiormente è l’educazione alimentare: saper mangiare bene ritengo sia fondamentale sempre, in ogni fase della vita..

 

E sì, è molto importante anche nella fase che ti appresti a vivere perché il cibo sano e un’alimentazione in generale equilibrata fa bene anche alla fertilità!

 

In più, devi sapere che una corretta alimentazione non è fondamentale soltanto per te che ti appresti a diventare mamma ma anche per il futuro papà.

 

 

Ti spiego il perché!

 

Diversi studi indicano che ciò che mangiamo non solo influenza la nostra salute in generale, ma che ha anche un effetto sulle possibilità di concepimento e sull’andamento della gravidanza.

 

Cosa dovresti sapere sul peso

Innanzi tutto, una corretta alimentazione ti aiuta a mantenere un peso adeguato, che è una condizione ideale quando si desidera concepire un bimbo: sia un eccesso di peso che una magrezza eccessiva hanno infatti effetti negativi sulla fertilità nell’uomo e nella donna.

 

In una donna l’obesità può portare varie problematiche come disfunzioni ovulatorie, cicli mestruali irregolari e aggravare patologie come la sindrome dell’ovaio policistico. Per fortuna, nella maggior parte dei casi, una modesta perdita di peso migliora la situazione e riporta a cicli mestruali più regolari.

 

Anche una magrezza eccessiva può portare a problematiche relative alla fertilità perché compromette il normale ciclo ormonale: la gravidanza è impegnativa per il corpo della donna e, se non è in grado di sopportarla, è il corpo stesso che ne impedisce un inizio.

 

Per capire se il tuo peso è nella norma puoi fare ricorso all’indice di massa corporea (o BMI), un numero che si ottiene mettendo in relazione il tuo peso alla tua altezza.

Prova a calcolare il tuo dal sito del Ministero della Salute, clicca su questo link

 

A seconda dell’intervallo in cui cade il tuo BMI, puoi trovarti in una di queste situazioni:


Sottopeso < 18,5

Normopeso 18,5 – 24,9

Sovrappeso >25

 

Se dovessi trovarti in una situazione di sottopeso o di sovrappeso dovresti provare a portare il tuo peso nella norma prima di intraprendere una gravidanza, ma mi raccomando, rivolgiti sempre a un professionista.. No diete fai da te, altrimenti rischi di creare danni ancora maggiori!

 

Ma veniamo all’alimentazione, come comportarsi?

 

Diversi studi hanno dimostrato che un’alimentazione di tipo mediterraneo migliora la fertilità sia femminile che maschile, ha effetti positivi sulla gravidanza e sulla salute del piccolo.

In particolare, una buona aderenza alla dieta mediterranea riduce la frequenza di bambini nati con spina bifida, malformazioni congenite del cuore, del labbro e del palato.

 

Cosa intendo per alimentazione di tipo mediterraneo?

La dieta mediterranea si basa sul consumo di alimenti prevalentemente di origine vegetale: almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura, cereali (preferibilmente integrali) presenti a ogni pasto, utilizzo principalmente dell’olio d’oliva come condimento. Tra gli alimenti ricchi di proteine, prevede di alternare quelli di origine animale (carne, pesce, uova e formaggi) con quelli di origine vegetale dei legumi, secondo precise frequenze settimanali:

 

  • Legumi: 4-5 porzioni
  • Pesce: 3-4 porzioni
  • Carne: massimo 3 porzioni, preferendo la carne bianca e limitando la carne rossa e quella trasformata (come gli affettati e i salumi)
  • Uova: 1-2 porzioni
  • Formaggi: 2 porzioni

 

I principi della dieta mediterranea sono ben illustrati, in modo semplice e chiaro nella piramide alimentare, prova a darci un’occhiata!

 

 Nonostante sia stata realizzata dalla Società Italiana di Pediatria, è adatta a tutti perché i principi di una sana alimentazione sono validi per qualsiasi età!

 

Oltre a quello che ti ho appena spiegato, dalla piramide puoi vedere che gli alimenti più ricchi di grassi e/o zuccheri, come dolci, snack e bevande zuccherate, si trovano in cima: questo significa che il loro consumo dovrà essere occasionale.

 

Non dimenticare l’acqua: come vedi si trova alla base della piramide perché un’idratazione adeguata è importante in ogni fase della vita, e in questo momento lo è ancora di più!

 

Se ci occupiamo più in generale dello stile di vita, ricorda che una corretta attività fisica ha effetti positivi sulla fertilità, sia per quanto riguarda la mamma che il papà.. cercate di ritagliarvi del tempo per fare magari qualche passeggiata assieme!

 

Ci sono altri aspetti da considerare?

Alcol: partendo dal presupposto che il suo consumo dovrebbe comunque essere limitato e responsabile sempre, in questo momento lo deve essere ancora di più.

 

L’alcol infatti influisce negativamente sia sulla fertilità femminile che su quella maschile. In più il concepimento può avvenire in qualsiasi momento da quando decidi di avere un figlio e, poiché l’alcol può raggiungere l’embrione, nelle prime fasi dello sviluppo può essere molto dannoso per lui: per una donna che ha programmato una gravidanza è quindi necessario astenersi completamente dalle bevande alcoliche.

 

Caffeina: sì, ma con moderazione! Cerca di non bere più di 1-2 caffè al giorno.

 

Oltre che seguire una corretta alimentazione, quando si programma di avere un bambino può essere utile anche andare a verificare tramite delle analisi del sangue i livelli di alcuni micronutrienti che è importante che siano nella norma in questo periodo, come ferro, vitamina B12 e folati.

 

Eccoci arrivate alla fine di questo articolo, come puoi vedere, i piccoli e semplici accorgimenti che ti ho spiegato possono davvero voler dire molto e farti vivere con tranquillità questo particolare periodo, ricco di sogni e aspettative.. in bocca al lupo!

Se vuoi approfondire questo tema, puoi tranquillamente chiedermi una consulenza e visitare la sezione Fertilità del mio sito!

 

E se vuoi leggere una guida completa sulla fertilità ti consiglio la guida della mia collega Francesca Oggionni, per cui ho contribuito. 

 

 

 

Un caro saluto ci vediamo al prossimo articolo.

Verdiana

 

Nb: se questo articolo e il suo contenuto ti è stato utile condividilo per permettermi di farlo conoscere ad altre famiglie!

 

 

Fonti:

  1. Le raccomandazioni per le coppie che desiderano avere un bambino – progetto “Pensiamoci prima”, ICBM, Ministero della Salute
  2. Futuro fertile – figli si nasce, genitori si diventa. La fertilità viene anche mangiando sano. Ministero della salute.