BACK TO SCHOOL- Edizione Nido

PRONTI PER LA SCUOLA? SUGGERIMENTI PRATICI DI TUTTO CIO’ CHE SERVE A SETTEMBRE.

Il conto alla rovescia è già iniziato: ultimi giorni d’estate, un tuffo nel mare, un castello di sabbia, una camminata al fresco del bosco o un bagno in piscina.

Godiamoci tutti questi momenti per essere belli carichi a settembre.

Questo settembre profuma di nuovi inizi per molti di voi e quindi bisogna godere al massimo di tutte le emozioni che ogni cosa nuova porta con sé.

C’è chi inizierà l’asilo nido, chi la scuola dell’infanzia e chi farà lo straordinario passo verso il mondo dei grandi: la scuola primaria.

Come in tutte le novità è necessario preparare i bambini con largo anticipo su ciò che avverrà, cercando di evitare di trasmettere nostre eventuali paure, preoccupazioni o dubbi.

Possiamo coinvolgere i nostri bambini nella scelta degli indispensabili che serviranno loro a scuola per affrontare tutte le nuove attività, esperienze e amicizie che li aspettano.

 

NUOVE SCOPERTE ALL’ASILO NIDO

L’asilo nido accoglie bambini in genere dai 3 mesi ai 3 anni, quindi è una realtà educativa dove possono sperimentarsi se stessi in nuove situazioni protette, con stimoli diversi rispetto a ciò può fornire la famiglia a casa.

Nello specifico, in questo spazio trovano tanti bambini di diverse età, più piccoli, più grandi e qualche coetaneo e possono mettere alla prova i primi processi legati alla socializzazione.

I piccolini molto spesso imparano dagli amici più grandicelli che sanno fare molte più cose e iniziano ad essere autonomi. I più grandi sono in genere accoglienti e interessati ai piccoli e verso i due anni e mezzo sono già capaci di interagire con loro, in una sorta di relazione sociale vera e propria: comunicano, parlano, offrono un gioco, fanno una carezza e mostrano la bellezza dello stare insieme a bambini diversi da loro.

All’asilo nido balzano subito all’occhio anche meno esperto le differenze che intercorrono tra i bambini, anche più grandi o piccoli di pochi mesi.

Ogni giorno imparano qualcosa di nuovo e tutto diventa un traguardo e una scoperta.  Infatti gli stimoli sono molti e soprattutto nuovi, e questo fa sì che i bambini riescano sin dai primi mesi a comprendere le routine, fidarsi delle nuove caregiver che sono le educatrici, crescere nelle loro abilità, imparare pian piano a rispettare delle regole condivise, che sono poi alla base della società.

 

L’asilo nido è un piccolo mondo, che accoglie, cura ed educa.

 

Questo non significa che se un bambino non frequenta l’asilo nido non svilupperà determinate capacità. Le potrebbe sviluppare prima o dopo nel suo ambiente famigliare.

L’asilo nido non è una tappa fondamentale per la socializzazione, ma sicuramente aiuta le famiglie che hanno la necessità di portare i bambini in un luogo sicuro ed educativo mentre sono al lavoro. Più precisamente l’asilo nido da’ più facilmente la possibilità di incontrare altri bambini quotidianamente e permette ai bambini che lo frequentano di imparare sin da piccolissimi a relazionarsi con gli altri.

Nella scelta di ogni famiglia è importante capire quali sono le necessità di tutti e scegliere la realtà educativa più vicina ad essa. Non tutti gli asili nido sono uguali, ogni educatrice è una persona differente e ogni bambino è a sé.

L’importante è osservare ed osservarsi, ascoltare ed ascoltarsi e accompagnare i bambini con fiducia, senza trasmettere ai piccoli ansia o preoccupazione.

Le educatrici sono pronte ad accogliere dubbi e a strutturare percorsi di inserimento adatti alle caratteristiche uniche di ogni bambino e di ogni famiglia.

Ci sarà qualche lacrima loro o nostra, qualche giornata no o qualche momento di sconforto, ma le esperienze belle saranno numerose e ci permetteranno di capire di aver fatto la scelta giusta.

 

 

Quando è il momento più difficile per inserire i bambini al nido?

Piccolissimo suggerimento da pedagogista: quando progettate l’iscrizione all’asilo nido dei vostri bambini fate attenzione che non corrisponda ai loro 9 mesi.

Settimana più, settimana meno, intorno ai 9 mesi i bambini iniziano a comprendere di non essere più un tutt’uno con la loro mamma, pensiero inconscio che il neonato ha dalla nascita. Verso questo periodo i piccoli capiscono che non sono più un prolungamento materno e quindi si rendono conto di essere degli individui. Si tratta di un processo di interiorizzazione molto delicato, dove i bambini possono mettere in atto comportamenti da piccolissimi o necessitano un attaccamento più accentuato alla mamma.

In genere per questo motivo l’inserimento all’asilo nido è consigliato prima degli 8 mesi o dopo i 10-11, in modo da non dover affrontare inserimenti troppo lunghi o troppo faticosi sia per la mamma che per il bambino.

Detto ciò ogni bambino è un individuo a sé, con delle personalissime caratteristiche e particolarità. Voi genitori siete sicuramente in grado di capire quand’è il momento giusto e di farvi guidare dalle mani esperte delle educatrici.

Dopo questi consigli che dovrebbero aiutarvi dal punto di vista psicologico a questa tappa passiamo ad alcuni consigli pratici.

 

 

GLI INDISPENSABILI PER L’ASILO NIDO

Per i più piccolini i materiali necessari per l’asilo sono davvero pochi, ma molto significativi.

Tra i fondamentali troviamo lo zainetto, la bavaglia ricamata con un simpatico animaletto, l’asciugamano personale, un sacchettino per il cambio (e le lenzuola in caso facciano la nanna in asilo) e il ciuccio per chi lo utilizza ancora.

Oltre a questi riveste grande importanza l’oggetto transizionale.

Si tratta di un peluche, un dou dou, un piccolo oggetto morbido che usa solitamente a casa magari anche durante la nanna, a cui il bambino ricorda la sua mamma e la sua casa. Questo piccolo dou dou serve per dare continuità e sicurezza al bambino e rassicurarlo nei momenti più delicati come la nanna o la separazione al mattino.

Il mio suggerimento è quello di acquistare un dou dou identico a quello di casa, in modo da poterlo lasciare in asilo ed evitare possibili dimenticanze o perdite.

 

Ecco  degli esempi di indispensabili per l’asilo nido.

  1. ZAINETTO

Lo zainetto servirà a portare le piccole cose del bambino ed è di fatto il primo oggetto che il bambino dovrà “gestire” quindi sceglietelo insieme a lui deve piacerli e deve volere usarlo con allegria. Vi abbiamo selezionato due modelli davvero teneri e colorati che sicuramente piaceranno molto ai vostri bambini. Qui trovate lo  Zainetto Animaletto e qui lo Zainetto pulcino

2. BAVAGLIA

La bavaglia deve essere un oggetto pratico e di facile lavaggio vi abbiamo selezionato questo set che trovate in diverse fantasie qui Bavaglia

 

3. SET NANNA

Anche in questo caso le lenzuola devono essere in cotone leggero, facilmente lavabile, qui vi abbiamo selezionato alcune fantasie: set lenzuola 1 set lenzuola 2

 

4. DOU DOU

Un piccolo amico che accompagnerà i vostri piccoli nella nanna al nido, vi abbiamo selezionato tre tipologie di dou dou morbidissimi

dou dou 1

dou dou 2

dou dou 3

 

Qualsiasi cosa scegliate ricordatevi che per il vostro bambino l’ingresso al nido sarà una esperienza piena di stimoli e di nuove amicizie, non mancheranno le lacrime e qualche piccolo pensiero ma con il tempo capirete che per loro è importante socializzare e passare del tempo con altri bambini e voi sarete i primi ad accorgervi dei grandi cambiamenti che metteranno in atto i vostri piccoli bambini.

Buoni inizio

 

articolo scritto in collaborazione con  Francesca Tognoni – Pedagogista

 

Sono Francesca Tognoni, Pedagogista Clinica e Docente di sostegno. Sono specializzata in DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) ed esperta di metodo di studio.

Svolgo consulenze pedagogiche per genitori, supervisioni, osservazioni e formazioni per professionisti.

Amo cucinare e da diversi anni sperimento ricette facili, veloci e sane rendendo la cucina il luogo d’apprendimento per i bambini e i ragazzi.

Il mio approccio pedagogico abbraccia Montessori, Steiner, Reggio e la Pedagogia della natura e del bosco.

Mi trovate su:

IG: @undraghettoincucina

e-mail: francescaconsulenzaonline@gmail.com

sito web: www.undraghettoincucina.it

consulenze online: www.nutricam.fit

 

Dislcaimer: Verdiana Ramina partecipa al programma Affiliazione Amazon eU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

 

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.