BACK TO SCHOOL – Edizione Scuola Primaria

Pronti per la scuola primaria?

No, non voi bambini, voi siete sicuramente più che pronti ad affrontare una nuova e bellissima avventura. Questa domanda è per mamma e papà.

Li vedo già davanti alla scuola il vostro primo giorno, con il cellulare in mano pronto ad immortalare con una bellissima foto questo inizio e sicuramente, anche se lo nascondono bene, con un fazzolettino in tasca pronto per quando scenderà una lacrima dolce e un po’ amara sul loro viso.

Perché la scuola primaria è la scuola dei grandi, il primo passo verso il mondo degli adulti, che regalerà emozioni intense per tutti, soprattutto all’inizio per i genitori, abituati alla scuola dell’infanzia e alle faccende da piccoli, catapultati alle attività dei grandi, più strutturate, più faticose e costanti.

Ma nonostante un impegno diverso e maggiore, che non è per forza un aspetto negativo, la scuola primaria preparerà i nostri bambini alla crescita delle loro menti.

Qui iniziano le vere e proprie attività di pensiero, imparare a leggere, scrivere, calcolare, studiare per la prima volta, poesie a memoria, compiti, verifiche, le primissime interrogazioni: un lavoro da grandi.

Che abbiate scelto una scuola pubblica, paritaria, parentale, Montessori, Waldorf, inglese, internazionale o come preferite, i vostri bambini vivranno durante questi 5 anni grandissimi cambiamenti, oltre a quelli fisici.

 

Porteranno avanti le loro capacità di socializzazione che si trasformano in relazioni vere e proprie, molto simili a quelle del mondo adulto.

 

Impareranno a rispettare tempi, spazi, persone e capiranno come funziona un’organizzazione grande come una scuola, che rappresenta in piccolo il mondo.

Riusciranno con grande soddisfazione a leggere lettere, parole, frasi, brani, testi e libri. Crescendo le capacità e le abilità si amplificano e diventano sempre più utilizzabili nella vita di tutti i giorni.

Per esempio, senza che ve ne accorgiate, mentre fate la spesa al supermercato i vostri bambini mostreranno sempre più interesse per i prezzi, inizieranno a fare dei calcoli,vi chiederanno di potersi pagare da soli il gelato per contare felici e contenti le monete di resto.

Da un giorno con l’altro vi accorgerete che sono grandi, e questo è successo così velocemente da non esservene resi conto.

La scuola primaria porta con sé questa consapevolezza, ancora più forte rispetto ai percorsi precedenti: i bimbi crescono e imparano tantissime cose velocemente.

Si mangiano il mondo, con la loro voglia di fare, la creatività, le loro emozioni, e noi non dobbiamo fare altro che accompagnarli e sostenerli quando ci saranno le prime difficoltà o la stanchezza.

Il compito di genitori non è semplice, perché oltre ad amarli smisuratamente dobbiamo permettere loro di fidarsi delle persone che incontreranno sul loro cammino: la maestra, il compagno di classe, l’amico.

Per aiutarli ad avere fiducia, dobbiamo essere noi in primis a fidarci delle persone che educheranno i nostri figli fuori dalle mura domestiche.

Il segreto di un buon percorso scolastico sta proprio qui: scegliere con cura la scuola e le insegnanti a cui affidare l’educazione e la formazione dei nostri bambini e fidarci di loro, non sovrapporci o metterle in discussione davanti ai nostri figli.

Con le maestre è fondamentale instaurare una relazione di fiducia e scambio comunicativo autentico, rendendoci veramente disponibili a supportare i nostri figli e il loro lavoro a scuola.

Si chiama proprio lavoro di rete, perché permette agli adulti che vogliono il bene dei bambini di tessere una rete efficace e sicura su cui basare il rapporto di cinque anni formativi.

Ora vi chiedo cari genitori, siete pronti ad affrontare la scuola primaria?

Credo proprio di sì, e per questo vi suggerisco di utilizzare queste ultime settimane per il grande inizio per riflettere su quelli che sono i vostri punti di forza e di debolezza su cui lavorare per costruire questo percorso insieme ai vostri bambini e alla scuola.

 

GLI INDISPENSABILI PER LA SCUOLA PRIMARIA

La prima “elementare” è il passaggio verso la scuola dei grandi e richiede una riflessione sulla scelta dei materiali che si andranno a utilizzare che, verosimilmente, dovrebbero durare nel tempo ed essere di qualità.

Importante scegliere uno zaino ergonomico. In commercio se ne trovano molti, ma solo alcuni sono davvero comodi e funzionali.

Le caratteristiche essenziali sono:

  • doppia tasca anteriore (una in alto e una in basso) dove rispettivamente sopra poter riporre fazzoletti, sacchettino, temperino a bidoncino e sotto il contenitore della merenda e la borraccia;
  • cerniere laterali estensibili, fondamentali quando ci serve spazio extra.

E’ importante evitare gli zaini con il carrellino incorporato, in quanto ha le barre inserite nello schienale e quando lo si indossa l’ergonomia e la comodità non esistono più.

L’unica eccezione per acquistare uno di questi modelli è che ci sia la certezza al 100 % che i bambini trainino sempre il loro zaino senza mai indossarlo sulla schiena, perché per accedere alla loro classe non devono fare le scale.

Altrimenti, si sceglie uno zaino normale e si acquista un carrellino separato, ottimo per tutte le esigenze di traino e facilmente sganciabile. Il mio consiglio è il carrellino a tre ruote, che permettono con facilità di superare scalini e rialzi.

Oltre allo zaino è fondamentale soffermarsi sull’astuccio che deve essere a tre scomparti e contenere matita, penne cancellabili, gomma, temperino, colla, righello, matite colorate e pennarelli a punta fine di qualità (normalmente già contenuti nell’astuccio).

La qualità è importante perché permette che i materiali durino nel tempo e i bambini non debbano convivere con piccole ma grandi frustrazioni iniziali come la punta della matita che si spezza continuamente.

Un temperino a bidoncino è sempre consigliato, per evitare soprattutto di far alzare i bambini dal banco numerose volte durante la giornata. Scegliere un buon temperino a bidoncino non è facile come sembra, esistono diversi modelli, ma solo un paio sono facili da utilizzare e permettono di temperare bene le matite.

Importante sceglierlo a tre fori, in quanto le matite utilizzate potrebbero avere tre dimensioni.

 

I consigli sopra riportati possono sembrare non essenziali, solo delle pignolerie.

In realtà in alcune situazioni è la scelta meticolosa e accurata degli oggetti in partenza che permette di dare a scuola del momenti di serenità e non causare inutili piccole frustrazioni.

In base alle indicazioni della scuola si potranno utilizzare quaderni con copertine colorate oppure quadernone ad anelli con fogli a buchi. In questo caso scegliete fogli con buona grammatura e bordi rinforzati.

Utilissimi anche una cartelletta grande con elastico, dove racchiudere avvisi e documenti da consegnare a casa, un contenitore la merenda e una borraccia per l’acqua (ma in questo lascio la parola a Verdiana che con un post dettagliato che vedrete nei prossimi giorni vi darà maggiori informazioni sui migliori porta merenda)

 

Ecco alcuni esempi:

 

 

 

 

Tutti gli articoli qui elencati sono presenti nella mia vetrina Amazon alla sezione INIZIA LA SCUOLA che trovate qui sul mio Amazon Shop

 

 

articolo scritto in collaborazione con  Francesca Tognoni – Pedagogista

 

Sono Francesca Tognoni, Pedagogista Clinica e Docente di sostegno. Sono specializzata in DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) ed esperta di metodo di studio.

Svolgo consulenze pedagogiche per genitori, supervisioni, osservazioni e formazioni per professionisti.

Amo cucinare e da diversi anni sperimento ricette facili, veloci e sane rendendo la cucina il luogo d’apprendimento per i bambini e i ragazzi.

Il mio approccio pedagogico abbraccia Montessori, Steiner, Reggio e la Pedagogia della natura e del bosco.

Mi trovate su:

IG: @undraghettoincucina

e-mail: francescaconsulenzaonline@gmail.com

sito web: www.undraghettoincucina.it

consulenze online: www.nutricam.fit

 

Dislcaimer: Verdiana Ramina partecipa al programma Affiliazione Amazon eU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

 

È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti e immagini in qualsiasi forma.
È vietata la redistribuzione e la pubblicazione dei contenuti e immagini non autorizzata espressamente dall´autore.